CF: 97186040156

SIN.PA  SINDACATO  PADANO

 sempre  al  vs  fianco  per  migliorare  la quotidianità

NEWS :

governo Draghi → governo Conte 

trovate le differenze …😂😂😂


Comune di Milano senza AMSA

come sarà la città ?


BACHECA

Nel corso del mese di dicembre 2020 il Comune di Milano ha deciso di non concedere ad Amsa la

proroga dei servizi di gestione dei rifiuti urbani, come invece aveva sempre lasciato intendere.

Si procederà quindi ad aggiudicare il servizio mediante gara, scelta che non è stata motivata

adeguatamente e per di più avvenuta in un momento estremamente complesso anche a causa

dell’emergenza Covid.


E’ stata una sorpresa, perché la cittadinanza era ragionevolmente soddisfatta dell’operato degli

operatori di Amsa, ed i risultati della Customer Satisfaction lo testimoniavano; ciononostante la

giunta Sala, dando la sensazione di lavorare senza informare nessuno e quasi con un colpo di

mano, ha deciso di affidare questi servizi mediante gara pubblica. Eppure questo non avviene in

tante altre città italiane, dove il servizio non è certo migliore né per qualità né per rapporto

costo/beneficio: per esempio si veda Roma, spesso segnalata dagli organi di informazione per la

scarsa qualità del servizio e per i costi.


In questi giorni apprendiamo inoltre della sospensiva del TAR, che ha sollevato rilievi soprattutto

sul fatto di procedere a gara mediante lotto unico e non suddiviso. L’assegnazione mediante

frazionamento territoriale e/o funzionale del servizio sarebbe preoccupante per la garanzia

dell’attuale situazione occupazionale dei lavoratori, e altrettanto preoccupa rilevare che nei

parametri di aggiudicazione sia presente solo una lieve penalità nel caso non vengano rispettate

le garanzie di livelli occupazionali, di orari e di contratto.La stessa Amsa, anche nell’ipotesi di

riuscire a vincere la gara d’appalto nella sua totalità, difficilmente non sarà tentata dal

rinnovare e rivedere l’attuale organizzazione del lavoro e degli orari, non fosse altro che per

riuscire a mantenere i costi all’interno dell’importo riconosciuto dal Comune di Milano.

Da diverso tempo temevamo che il servizio di Amsa andasse in gara d’appalto, soprattutto dopo

che al polverone giudiziario sollevatosi su Amsa ha fatto seguito un marcato disinteresse ad

investirci veramente da parte di A2A.


Ci troviamo ora in una situazione preoccupante, anche per il modo in cui viene attualmente

affrontata e gestita dai vari attori della scena aziendale; l’impressione è che per il momento si

preferisca sorvolare su queste preoccupazioni, che esse siano quantomeno minimizzate se non

ignorate, e invece ancora una volta ci si dedichi alla gestione delle promozioni.

La situazione è grave ed andrà monitorata. Invitiamo tutte le Istituzioni a porre grande

attenzione a quanto sta avvenendo: i lavoratori Amsa potrebbero dover affrontare un rischio

occupazionale nonché retributivo e organizzativo, mentre la cittadinanza potrebbe vedere

disperso quel riconoscimento di buon lavoro nel decoro e pulizia cittadina che ci ha manifestato

mediante i buoni risultati della Customer Satisfaction.



LA SEGRETERIA


Milano, 09-03-2021      


Stampato in proprio






 

RITORNA  SU   ⬆︎